Trucchi e barbatrucchi

Per una frittata soffice…

... basta aggiungere un pochino di latte al composto di uova!


Leggi tutti i barbatrucchi

Amici

Ricette di cucina

Ricette a quadretti Akkiappato da Akkiapparicette

ricette di cucina

Zimtsterne, o qualcosa di simile!

In: Dal mondo|Pasticceria|Ricette by , 17 Dic 2014 Invia questo post This page as PDFStampa questo post

zimtsterne

 

Ritorno a scrivere sul blog dopo quasi un mese e il caso vuole che pubblichi una ricetta che non è proprio riuscita come doveva… ma vi racconto la storia.

Le zimtsterne sono biscotti alla cannella ricoperti di glassa reale e sono tipici dell’Alsazia, dove si preparano nel periodo dell’Avvento. Il problema è che, come dice il nome stesso, dovrebbero essere a forma di stella ma io ho dovuto optare per una scelta diversa. Diciamo che ho avuto qualche problema con la glassa e quindi ho dovuto tagliare i biscotti col coltello invece che col classico stampino a punte!

La ricetta che ho utilizzato è quella del maitre patissier Christophe Felder e suppongo sia quella originale che prevede la glassatura dell’intero impasto prima della cottura. E qui c’è l’inghippo, secondo me! Le altre ricette che ho trovato in giro sul web, prevedono invece la glassatura dopo la cottura del biscotto, che quindi si riesce tranquillamente a tagliare a forma di stella come nella versione tradizionale.

Comunque, alla fine, penso che la cosa importante sia che il gusto dei biscotti sia buono e in questo non ho fallito!

Ecco la ricetta ma astenetevi se non amate la cannella perché bisogna usarne proprio tanta…

N. porzioni: 40

Tempo: 60+riposo min

Ingredienti

  • per i biscotti
  • 175 gr burro morbido
  • 25 gr cannella in polvere
  • 125 gr zucchero semolato
  • 1 uovo
  • 50 gr farina di mandorle
  • 50 gr farina di nocciole
  • 250 gr farina
  • per la glassatura
  • 200 gr zucchero a velo
  • 30 gr albume (1 medio)
  • qualche goccia succo di limone

Istruzioni

  1. Preparare i biscotti.
  2. Nel mixer (con la foglia montata) lavorare il burro con la cannella e lo zucchero, quindi aggiungere l’uovo, la farina di mandorle e quella di nocciole e, infine, la farina setacciata.
  3. Mescolare a media velocità fino ad ottenere un composto omogeneo e formarvi una palla.
  4. Mettere la palla di impasto tra due fogli di carta forno spolverizzati con zucchero a velo e lavorarla col mattarello fino a stenderla ad uno spessore di 1 cm.
  5. Riporre in frigo per almeno 1 ora.
  6. Preparare la glassa reale.
  7. Mescolare, sempre nel mixer con la foglia montata, lo zucchero a velo con l’albume e 3/4 gocce di succo di limone.
  8. Lavorare fino ad ottenere una consistenza filante e lucida, non troppo liquida né troppo densa.
  9. Con l’aiuto di una spatola, glassare in maniera uniforme tutto il composto che avrà riposato in frigo e rimetterlo di nuovo al fresco per una notte.
  10. Il giorno dopo preriscaldare il forno a 180°.
  11. Tagliare l’impasto con uno stampino a forma di stella (se ci riuscite…) o più semplicemente ricavare con un coltello delle strisce larghe 3 cm e poi dividerle in modo da formare dei triangoli.
  12. Infornare per circa 12 minuti o finché la glassa non comincerà a scurirsi.
  13. Sfornare e lasciar raffreddare.
  14. Conservare in una scatola di latta.

 

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed per i commenti di questo post. TrackBack URL

Leave a comment




Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar