Trucchi e barbatrucchi

Come capire se l’olio è a temperatura giusta

Dovete friggere ma non sapete se l'olio è abbastanza caldo? Basta immergere uno stecchino nell'olio e, se tutto intorno si formano delle bollicine, procedete con la frittura.


Leggi tutti i barbatrucchi

Amici

Ricette di cucina

Ricette a quadretti Akkiappato da Akkiapparicette

ricette di cucina

Uno spritz da record

In: Segnalazioni gustose by , 16 Lug 2012 Invia questo post This page as PDFStampa questo post

ph. testedicocktails.altervista.org

ph. testedicocktails.altervista.org

Più che una segnalazione gustosa, questa è una segnalazione alcolica!

Il prossimo 18 luglio, a Padova, si tenterà di battere il record del mondo per il brindisi più numeroso a base di spritz. Ormai questo aperitivo è diffuso in tutta Italia (e anche oltre confine) ma la sua origine è, appunto, veneta e viene fatta risalire ai tempi della Repubblica Serenissima. Si dice infatti che i soldati austriaci di stanza nella zona avessero l’abitudine di allungare il vino con acqua frizzante, data la gradazione alcolica troppo elevata per il loro gusto. Successivamente venne aggiunto alla ricetta un bitter rosso, fino ad arrivare all’attuale aperitivo.

Se volete contribuire a stabilire il nuovo record, l’appuntamento è mercoledì prossimo ai Bastioni di via Marghera a Padova, a partire dalle 20.

 

N. porzioni: 1

Tempo: 5 min

Ingredienti

  • 3 parti prosecco o vino bianco
  • 2 parti bitter rosso (in genere Aperol o Campari)
  • 1 parte acqua frizzante o seltz
  • cubetti di ghiaccio e fetta d’arancia per guarnire

Istruzioni

  1. Mettere i cubetti di ghiaccio in un bicchiere tipo tumbler.
  2. Versare il bitter ed il vino seguendo le parti indicate ed infine aggiungere l’aqua frizzante (o seltz).
  3. Guarnire con una fetta d’arancia e servire.

Varianti

Ogni barista, ed ogni città, prepara la sua variante di spritz. Quelle più diffuse contemplano la sostituzione del bitter rosso con un amaro nero, tipo Cynar o China Martini.

(1) commento »

  1. Custom avatar

    Commento by Il pinguino ubriachino
    17 luglio 2012

    Infatti l’Aperol è originario di Padova, anche se ora è di proprietà della Campari. Io lo spritz lo prendo sempre misto, Aperol e Campari!

RSS feed per i commenti di questo post. TrackBack URL

Leave a comment




Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar