Trucchi e barbatrucchi

Conservare le patate

Le patate vanno conservare in un ambiente fresco, asciutto e buio: in questo modo si rallenta la formazione dei germogli. Inoltre la luce  facilita la formazione della clorofilla e la patata assume un colore verde, diventando dannosa per la salute. Si possono conservare per due o tre settimane se la temperatura è di 10-15 °C, per alcuni mesi se non supera i 7 °C. Evitate di tenerle in frigorifero: il freddo trasforma parte dell'amido in zucchero che dà un sapore sgradevole e causa un annerimento


Leggi tutti i barbatrucchi

Amici

Ricette di cucina

Ricette a quadretti Akkiappato da Akkiapparicette

ricette di cucina

Torta [post] pasqualina

In: Da mangiare con le mani|Piatti unici|Ricette by , 6 Apr 2016 Invia questo post This page as PDFStampa questo post

torta pasqualina

 

Ogni tanto spunta sul blog una ricetta salata… questa è la classica torta pasqualina che ho preparato – appunto – come antipasto del pranzo di Pasqua.

Ormai la festività è passata ma nulla impedisce di cucinare questa torta salata in altre occasioni: io la trovo perfetta per picnic e gite fuori porta, se la primavera non ci fa scherzi e arriva sul serio!

Come ingrediente base ho utilizzato bietina fresca ma si può variare con la verdura che si preferisce, dagli spinaci alle erbette spontanee che in questo periodo dell’anno riempiono i nostri campi.

N. porzioni: 6

Tempo: 75 min

Ingredienti

  • 2 rotoli pastasfoglia
  • 650 gr bietina
  • 200 gr ricotta vaccina
  • 8 uova
  • 50 gr parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio pecorino
  • 1 spicchio aglio
  • olio, burro, erbe aromatiche miste, sale, pepe

Istruzioni

  1. Pulire e lavare la bietina, quindi sbollentarla per due minuti in acqua salata.
  2. Scolare la verdura e strizzarla, quindi tritarla grossolanamente.
  3. Soffriggere l’aglio in qualche cucchiaio di olio, toglierlo e far saltare in padella la verdura per qualche minuto, aggiungendo un pizzico di sale e pepe.
  4. Far raffreddare.
  5. Unire alle verdure un uovo, la ricotta setacciata, il parmigiano, il pecorino e le erbe aromatiche.
  6. Imburrare una tortiera e adagiarvi sul fondo un rotolo di pastasfoglia; versare il composto e formare 6 incavi profondi dove sgusciare 6 uova.
  7. Bucherellare l’altro rotolo di pastasfoglia e coprire il ripieno, sigillando i bordi (se avanza sfoglia, creare dei decori sulla superficie della torta).
  8. Spennellare la torta con l’uovo rimasto e infornare in forno già caldo a 180° per 40 minuti circa.

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed per i commenti di questo post. TrackBack URL

Leave a comment




Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar