Pubblica il tuo articolo!

Trucchi e barbatrucchi

Conservare il lievito di birra

Per meglio conservare il lievito di birra nel frigorifero (spesso ammuffisce anche prima della data di scadenza) basta avvolgerlo nella pellicola.


Leggi tutti i barbatrucchi

Amici

Ricette di cucina

Ricette a quadretti Akkiappato da Akkiapparicette

ricette di cucina

Taralli pugliesi bolliti

In: Da mangiare con le mani|Pugliesità by , 8 giu 2012 Invia questo post This page as PDFStampa questo post

Da mangiare con le mani
taralli bolliti

I taralli bolliti sono una specialità pugliese. Vengono prima cotti nell’acqua bollente e successivamente vengono cotti una seconda volta nel forno. Questo permette di avere una consistenza croccante e friabile, nonchè  un sapore più deciso rispetto alla cottura solo in forno, che è quella usata nei taralli che solitamente trovate negli scaffali dei supermercati.

N. porzioni: 6

Tempo: 80 min

Ingredienti

  • 1kg di farina tipo “0″ o “00″
  • 25 gr di sale fino
  • 250 ml di olio extra vergine di oliva
  • 300 ml di vino bianco secco

Istruzioni

  1. Disporre a fontana la farina mescolata con il sale e aggiungere l’olio e il vino.
  2. Impastare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Se necessario aggiungere un po’ di acqua.
  3. Lasciare riposare l’impasto per circa 20 minuti in un luogo non freddo coprendolo con un canovaccio.
  4. Portare ad ebollizione dell’acqua in una pentola capiente e aggiungervi 1 cucchiaio di di sale.
  5. Formare i taralli ricavando dall’impasto dei bastoncini di circa 1 cm di diametro e lunghi 8-10 cm e chiudendoli su se stessi sovrapponendone l’etremità e schiacciandola con un dito in modo che non si apra.
  6. Versare i taralli nell’acqua bollente 10 alla volta , muovendoli delicatamente perché non si attacchino sul fondo.
  7. Non appena vengono a galla scolarli con la schiumarola e adagiarli su un canovaccio per farli asciugare.
  8. Porre i taralli su una teglia ricoperta di carta forno senza che entrino in contatto fra di loro.
  9. Infornare in forno preriscaldato a 200° e cuocere per circa 30 minuti, finchè non diventano dorati.

Varianti

E’ possibile aromatizzare i taralli mescolando con la farina semi di finocchio, sesamo, peperoncino, origano. Sono sufficienti 5 gr di aromi per le dosi sopra indicate.

Nessun commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed per i commenti di questo post. TrackBack URL

Lascia un commento




Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar