Trucchi e barbatrucchi

Non piangere più con la cipolla

Il rimedio definitivo per non lacrimare quando si taglia la cipolla consiste nel riporla in freezer per 10 minuti prima di procedere allo sminuzzamento. Rimedio imparato dal film "La versione di Barney" e testato apposta per voi!


Leggi tutti i barbatrucchi

Amici

Ricette di cucina

Ricette a quadretti Akkiappato da Akkiapparicette

ricette di cucina

Pugliesità: il bocconotto

In: Pasticceria|Pugliesità|Ricette by , 10 Ago 2011 Invia questo post This page as PDFStampa questo post

bocconotto con crema e amarena
Pugliesità: il bocconotto, 3.0 out of 5 based on 1 rating

Il bocconotto nasce come dolce natalizio e il suo nome deriva dal fatto che si può mangiare in un sol boccone (anche se qui propongo la versione a torta, anzichè il classico dolcetto monoporzione). E’ diffuso in tutta la Puglia ma con nomi diversi (in Salento lo chiamano pasticciotto) e con varianti nel ripieno. Il mio preferito è questo con crema pasticcera e marmellata di amarene.

N. porzioni: 8

Tempo: 90 min

Ingredienti

  • Per la frolla:
  • 250 gr farina
  • 125 gr zucchero
  • 100 gr burro
  • 2 uova
  • buccia grattuggiata di 1/2 limone
  • marmellata di amarene
  • Per la crema:
  • 450 gr latte intero
  • 50 gr panna fresca
  • 75 gr tuorli d’uovo (4)
  • 150 gr zucchero
  • 45 gr amido di mais

Procedimento

  1. Preparare la crema: montare i tuorli con lo zucchero e l’amido di mais e, nel frattempo, bollire il latte con la panna.
  2. Aggiungere il composto bollente versandolo a filo sulle uova e rimettere sul fuoco fino a far addensare il tutto. Lasciar raffreddare.
  3. Preparare la frolla impastando velocemente tutti gli ingredienti, formare una palla e farla riposare in frigo per 1/2 ora.
  4. Imburrare e infarinare uno stampo e foderlo con metà della pasta frolla; spalmare un velo di marmellata sul fondo e poi versarvi la crema. Coprire con l’altra frolla, premere bene i bordi per sigillare e rifilare la pasta in eccesso. Infine praticare un forellino al centro della torta per farla respirare.
  5. Infornare a 180° per 30 minuti, far raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo.

Varianti

E’ possibile sostituire la marmellata con amarene sciroppate o con crema di nocciole.

(1) commento »

  1. Custom avatar

    Commento by Boffi
    12 agosto 2011

    Mmhhh…mi piace molto la rubrica pugliesità. Questo quando lo potremo assaggiare?

RSS feed per i commenti di questo post. TrackBack URL

Leave a comment




Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar