Trucchi e barbatrucchi

Conservare le patate

Le patate vanno conservare in un ambiente fresco, asciutto e buio: in questo modo si rallenta la formazione dei germogli. Inoltre la luce  facilita la formazione della clorofilla e la patata assume un colore verde, diventando dannosa per la salute. Si possono conservare per due o tre settimane se la temperatura è di 10-15 °C, per alcuni mesi se non supera i 7 °C. Evitate di tenerle in frigorifero: il freddo trasforma parte dell'amido in zucchero che dà un sapore sgradevole e causa un annerimento


Leggi tutti i barbatrucchi

Amici

Ricette di cucina

Ricette a quadretti Akkiappato da Akkiapparicette

ricette di cucina

Provviste per il freddo inverno: il pesto

In: Le basi|Ricette by , 5 Ott 2012 Invia questo post This page as PDFStampa questo post

pesto

Ed ecco di nuovo una ricettina estiva da mettere in dispensa e tirare fuori durante l’inverno, per assaporare un po’ della bella stagione passata! Devo ammettere che è stata la prima volta che ho fatto il pesto perchè è mia madre l’esperta di casa e mi fornisce sempre qualche barattolo da custodire gelosamente. Però sta di fatto che quest’anno mi è arrivato in regalo un ramo di basilico (e quando dico ramo, intendo proprio un bel fusto legnosetto con un sacco di foglie enormi)… e allora pesto!Onestamente non so se questa sia la ricetta originale del pesto alla genovese perchè l’ho fatto un po’ a caso… Inoltre andrebbero utilizzati il mortaio di marmo e il pestello in legno, che non possiedo. Quindi ho fatto tutto col frullatore, avendo l’accortezza di metterlo un pochino in frigo per raffreddare le lame e non far ossidare il basilico.

N. porzioni: 4

Tempo: 20 min

Ingredienti

  • 50 gr basilico
  • 1 spicchio aglio
  • 1 cucchiaio pinoli
  • 2 cucchiai pecorino
  • 6 cucchiai parmigiano
  • 1 pizzico sale grosso
  • 100 ml olio evo

Istruzioni

  1. Pulire le foglie di basilico con un panno umido e metterle nel frullatore insieme all’aglio, ai pinoli e al sale e frullare (a bassa velocità e a scatti) fino ad amalgamare gli ingredienti.
  2. Aggiungere i formaggi e frullare ancora, quindi versare l’olio a filo fino ad ottenere una salsa omogenea.
  3. Consumare subito o mettere in un vasetto ermetico, coprire con altro olio evo e conservare in frigo.

Note

Alla fine il pesto che ho ottenuto è risultato un pochino troppo delicato per i miei gusti; la prossima volta metterò più aglio e più pecorino.

(2) commenti »

  1. Pingback by Cake al pesto, pinoli e formaggio | Ricette a quadretti
    22 novembre 2012

    […] la ricetta del pesto home-made pubblicata qualche settimana fa? Ecco un modo originale di utilizzarlo per realizzare un cake […]

  2. Pingback by Pomodori secchi sott’olio per affrontare l’inverno! | Ricette a quadretti
    12 ottobre 2013

    […] alla fine della bella stagione, preparo sempre il pesto (di cui ho già pubblicato la ricetta qui) e metto sott’olio i pomodorini […]

RSS feed per i commenti di questo post. TrackBack URL

Leave a comment




Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar