Trucchi e barbatrucchi

Conservare le patate

Le patate vanno conservare in un ambiente fresco, asciutto e buio: in questo modo si rallenta la formazione dei germogli. Inoltre la luce  facilita la formazione della clorofilla e la patata assume un colore verde, diventando dannosa per la salute. Si possono conservare per due o tre settimane se la temperatura è di 10-15 °C, per alcuni mesi se non supera i 7 °C. Evitate di tenerle in frigorifero: il freddo trasforma parte dell'amido in zucchero che dà un sapore sgradevole e causa un annerimento


Leggi tutti i barbatrucchi

Amici

Ricette di cucina

Ricette a quadretti Akkiappato da Akkiapparicette

ricette di cucina

L’estate sta finendo: consoliamoci con lo tzatziki!

In: Da mangiare con le mani|Dal mondo|Ricette by , 14 Set 2012 Invia questo post This page as PDFStampa questo post

tzatziki

 

Ieri qui in Veneto sembrava essere arrivato l’autunno ma non volevo rassegnarmi all’idea che l’estate fosse già finita. Quindi ho preparato un piatto che profuma di vacanze, sole e mare: lo tzatziki. Però stavolta è rivisitato a modo mio, dato che l’aneto proprio non lo avevo (ed ho usato il timo) e ho sostituito la classica pita greca con una piadina nostrana. Ma vi assicuro che si accompagnano ottimamente!

N. porzioni: 4

Tempo: 70 min

Ingredienti

  • 400 gr yogurt greco (io uso il Total Fage)
  • 2 cucchiai aceto di mele o bianco
  • 3 spicchi aglio
  • 1 cetriolo
  • 3 rametti timo
  • 4 cucchiai olio evo
  • sale e pepe

Istruzioni

  1. Lavare ed asciugare il cetriolo, quindi privarlo della buccia (per renderlo più digeribile) e grattugiarlo con la grattugia a fori grossi.
  2. Mettere il cetriolo in un colino per un’ora e coprire con un peso, in modo che perda l’acqua in eccesso.
  3. Strizzare il cetriolo e unirlo all’aglio spremuto (o tritato molto finemente) e allo yogurt, mescolando con un cucchiaio.
  4. Unire al composto l’olio e l’aceto alternandoli un cucchiaio alla volta, mescolando con una frusta.
  5. Aggiustare di sale e pepe e unire il timo tritato.
  6. Far riposare in frigo per alcune ore e servire con la piadina tagliata a spicchi.

Note

Questa salsina fresca è ottima anche per accompagnare carni cotte alla griglia.

(1) commento »

  1. Pingback by Il must dell’estate… | Ricette a quadretti
    12 luglio 2014

    […] le zucchine fritte. Per me sono uno dei piatti per eccellenza dell’estate, insieme allo tzatziki e agli involtini di […]

RSS feed per i commenti di questo post. TrackBack URL

Leave a comment




Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar