Trucchi e barbatrucchi

Per una frittata soffice…

... basta aggiungere un pochino di latte al composto di uova!


Leggi tutti i barbatrucchi

Amici

Ricette di cucina

Ricette a quadretti Akkiappato da Akkiapparicette

ricette di cucina

Il dado: 10 ragioni per non usarlo

In: Cucina analitica by , 15 Gen 2012 Invia questo post This page as PDFStampa questo post

dado
Il dado: 10 ragioni per non usarlo, 2.5 out of 5 based on 2 ratings

Il dado è un eccipiente tristemente diffuso nella cucina italiana ed internazionale.
Le ragioni per non usarlo sono molte, ma mi limiterò ad elencarne dieci, a titolo di esempio:

  1. Contiene glutammato. Il glutammato è un esaltatore di sapidità, ovvero un additivo che aggiunge sapore agli alimenti. La letteratura sulla nocività di questa sostanza è controversa, sembra comunque che un uso eccessivo porti a forme allergiche caratterizzate da mal di testa, arrossamenti ed asma.
  2. E’ grasso. Il secondo ingrediente del dado è grasso di origine animale o vegetale. La nocività del grasso, soprattutto in dosi eccessive è indubbia.
  3. E’ artificiale. Il dado è uno degli alimenti di sintesi per eccellenza. Gli ingredienti stessi non sono mai di origine naturale per praticità o per questione di costi.
  4. Ha ingredienti di scarsa qualità. Gli ingredienti del dado vengono estratti chimicamente da scarti di produzione animale (ossa, frattaglie e altri scarti) e vegetale (oli di oliva, colza, palma, ecc.).
  5. Fa male la salute. Il dado è un additivo ipercalorico e povero di sostanze nutritive. L’uso intensivo agevola quindi l’insorgere di malattie legate all’ipertensione e all’obesità.
  6. Copre i sapori. La funzione del dado è quella di esaltare il sapore o meglio dare sapore a qualcosa che ne ha poco. Tutto quello che contiene dado tende ad avere lo stesso sapore omologato, tipico delle produzioni industriali o del cibo distribuito dai fast food.
  7. Crea abitudine. L’abitudine al sapore del dado rende i sapori naturali men appetibili e spinge quindi ad un suo uso maggiore. Abitua inoltre al sapore dei prodotti industriali che fanno un uso massicio di questi eccipienti.
  8. Ha un impatto ambientale alto. Il dado è prodotto con ingredienti plurilavolati, che hanno richiesto quindi molta energia per essere prodotti. Hanno inoltre un packaging molto complesso che ha un alto impatto nello smaltimento.
  9. E’ diseducativo. Il dado è utilizzato da chi preferisce faticare meno in cucina a discapito della propria e dell’altrui salute. Abitua ad un’alimentazione scorretta e in contrasto con  i più diffusi principi nutrizionali.
  10. Uccide la cucina. La cucina è fatta di sapori diversi e dell’abilità di combinarli mescolando gli ingredienti con abilità. Il dado è una scorciatoia per dare artificialmente sapore ad una pietanza. Per questo motivo il suo uso distrugge una cultura secolare qual’è la nostra cucina.

Esiste un’alternativa? La soluzione è quella di preparare in casa un buon brodo vegetale o animale con ingredienti di prima scelta, molto nutriente e saporito.
Si possono anche realizzare dei dadi da brodo in casa. Di ricette se ne trovano molte, una può essere questa.

 

(10) commenti »

  1. Default avatar

    Commento by AMBROGIO
    13 marzo 2013

    Uno che scrive che nel dado da brodo vengono usati scarti di lavorazione animale (ossa,frattaglie e altro) è un ignorante e non ha mai visto produrre o analizzato un dado da brodo.

  2. Custom avatar

    Commento by frank
    4 novembre 2013

    Son d’accordo su quasi tutto. Magari non so se per la produzione di quella infinitesima parte d’estratto di carne che sta in un dado, vengan usati degli scarti oppure dei tagli di prima scelta ma una cosa mi par certa : il nostro Ambrogio, (commento13.3.2013) ,
    nella migliore delle ipotesi, potrebbe essere un
    accanito consumator di dadi, ..de gustibus …

  3. Custom avatar

    Commento by Renzo Pucher
    5 dicembre 2013

    Si tutti i pulcini maschi che non diverranno galline da uovo, assieme alle piume arricchiscono gli ingredienti di produzione dei dadi per brodo !

  4. Custom avatar

    Commento by Marino
    8 gennaio 2014

    Caro Ambrogio, forse non sai che nel dado finiscono parti di carcasse di animali morti in putrefazione. Fidati di chi ha visto con i propri occhi delle schifezze assurde!

  5. Custom avatar

    Commento by alfredo
    2 agosto 2014

    ovvio che tutti i tipi di dado facciano male! sono tutti trattati! del resto tutte le cose trattate fanno male ..

  6. Custom avatar

    Commento by Elena
    5 dicembre 2014

    Quante esagerazioni.
    Basta non abusarne, come tutto, del resto. Ma è meglio un risotto con un dado da brodo “orrendamente industriale”, che squisiti piatti fatti in casa contenenti strutto e altri grassi che fanno salire il colesterolo a mille.

    Fonti:

    Ne faccio moderatamente uso, le mie analisi sono perfette e non sono assolutamente in sovrappeso.

  7. Custom avatar

    Commento by marcella
    4 gennaio 2015

    se è vero è veramente uno schifo, la casa produttrice dovrebbe fare
    qualcosa per potere fare un prodotto sano? vorrei una risposta, grazie.

  8. Custom avatar

    Commento by stefania
    9 ottobre 2015

    si anche x me si esagera io la penso come ambrogio e poi dipende quale dado se quelli della coop o conad oppure quelli del dipiu’ eurospin o altri discount allora qui si che non sarei sicura.

  9. Custom avatar

    Commento by roby
    6 novembre 2015

    Guarda che i dadi che vendono al discount sono gli stessi che vendono alla coop o al conad

  10. Custom avatar

    Commento by Francesco
    7 novembre 2015

    Cavolo!! io da oggi non lo userò mai più!!!

RSS feed per i commenti di questo post. TrackBack URL

Leave a comment




Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar