Trucchi e barbatrucchi

Rendere più digeribile l’aglio

Per rendere più digeribile l'aglio è sufficiente togliergli l'anima, ossia il germoglio verde che si trova all’interno. Dopo avere mangiato l'aglio, per ripulire l'alito occorre masticare una foglia di menta o di salvia o un chicco di caffè.


Leggi tutti i barbatrucchi

Amici

Ricette di cucina

Ricette a quadretti Akkiappato da Akkiapparicette

ricette di cucina

Eataly: il tempio del gusto

In: Buoni posti|E daje a magna'... a Roma!|Posti buoni e posti cattivi by , 20 Gen 2013 Invia questo post This page as PDFStampa questo post

Eataly Roma

Mappa


Recapiti

Air Terminal Ostiense

Piazzale XII ottobre 1942 - Roma

tel 06 90279201

web


Prezzo medio

20 euro


Il nostro voto

cibo
ambiente
servizio
costo

Nella mia ultima gita romana, ho visitato Eataly e ci ho trascorso delle ore, sul serio.

A parte il fatto che si articola su tre piani e che dentro ci si trova di tutto e di più (dai prodotti dell’orto ai formaggi, dalle birre ai vini, passando per la pasta e i prodotti da forno, fino alla carne e al pesce), a Eataly si può anche andare al ristorante, alla friggitoria o alla piadineria; si può fare una sosta gourmande in pasticceria o mangiare un ottimo gelato; si possono degustare vini o birre artigianali o semplicemente bere un buon caffè.

Poi ovviamente si possono sfogliare libri di cucina, trovare finalmente la pentola o l’accessorio che si cercavano da mesi e si può pure partecipare a corsi, workshop ed eventi (tra i quali show cooking di rinomati chef).

La cosa che più mi è piaciuta è proprio il fatto che Eataly sia uno spazio aperto ed in evoluzione, votato alla valorizzazione a 360° dell’italianità e delle eccellenze gastronomiche nostrane, con un occhio in particolare alla filosofia Slow food e ai suoi presìdi.

Insomma io sono rimasta estasiasta e ho creduto di essere in paradiso. Ed è un’esperienza che consiglio vivamente a tutti i foodies in circolazione!

(Per la cronaca ho mangiato al ristorante Italia dei divini tajarin al tartufo bianco e poi mi sono concessa un dolce della pasticceria di Luca Montersino.)

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed per i commenti di questo post. TrackBack URL

Leave a comment




Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar