Trucchi e barbatrucchi

Non piangere più con la cipolla

Il rimedio definitivo per non lacrimare quando si taglia la cipolla consiste nel riporla in freezer per 10 minuti prima di procedere allo sminuzzamento. Rimedio imparato dal film "La versione di Barney" e testato apposta per voi!


Leggi tutti i barbatrucchi

Amici

Ricette di cucina

Ricette a quadretti Akkiappato da Akkiapparicette

ricette di cucina

Arrosto ripieno alla reggiana

In: Ricette|Secondi piatti by , 12 Mag 2010 Invia questo post This page as PDFStampa questo post

N. porzioni: 4

Tempo: 60 min

Ingredienti

  • 800g di fesa di vitello (fette da 800 g)
  • 500g di spinaci
  • 100g di pancetta
  • 2 uova
  • 60g di formaggio grana reggiano grattugiato
  • 60g di burro
  • 10 cl di olio d’oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione

  1. Lavate con cura gli spinaci, fateli cuocere in una casseruola con la sola acqua rimasta fra le foglie dal lavaggio e un pizzico di sale per 20 minuti circa; quindi scolateli, strizzateli bene e fateli saltare in padella con una noce di burro fuso; toglieteli dal fuoco e cospargeteli con tre cucchiai di Grana grattugiato.
  2. In una terrina sbattete le uova con sale, pepe e il resto del Grana; versate il composto in una padella unta di burro e fatelo cuocere un paio di minuti per parte, in modo da ottenere una frittatina larga e sottile.
  3. Stendete la fetta di carne sul piano di lavoro, appiattitela bene con un batticarne e ricopritela, nell’ordine, con la pancetta affettata, gli spinaci e la frittata. Arrotolate la fetta di carne su se stessa, cucitene i lembi con ago e filo e avvolgete il rotolo ottenuto nell’apposita reticella.
  4. Mettete l’arrosto in una casseruola con l’olio e il burro che resta e fatelo rosolare uniformemente a calore vivace per 5-6 minuti, in modo che si colorisca bene; cospargete la carne con sale e pepe, coprite il recipiente, abbassate la fiamma al minimo e proseguite la cottura per 1 ora circa, avendo cura di rigirare ogni tanto l’arrosto.
  5. Al termine, private il rotolo della reticella e del filo, tagliatelo a fette, distribuite queste sui piatti individuali, bagnatele col fondo di cottura e servitele subito, guarnendo il piatto con verdure fresche a piacere.

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed per i commenti di questo post. TrackBack URL

Leave a comment




Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar