Trucchi e barbatrucchi

Rendere più digeribile l’aglio

Per rendere più digeribile l'aglio è sufficiente togliergli l'anima, ossia il germoglio verde che si trova all’interno. Dopo avere mangiato l'aglio, per ripulire l'alito occorre masticare una foglia di menta o di salvia o un chicco di caffè.


Leggi tutti i barbatrucchi

Amici

Ricette di cucina

Ricette a quadretti Akkiappato da Akkiapparicette

ricette di cucina

A Carnevale ogni ciambella vale?

In: Pasticceria|Ricette by , 8 Feb 2013 Invia questo post This page as PDFStampa questo post

ciambelle con mirtilli

Ieri era giovedì grasso e sul web era tutto un fiorire di chiacchiere, frittelle e dolci carnevaleschi di ogni tipo.

Io non ho mai amato molto il Carnevale con tutti i suoi travestimenti, coriandoli e scherzi; e non amo granchè neanche i dolci tipici del periodo. Però, c’è un però: amo le ciambelle! Se vado a fare colazione al bar, non ordino il classico cornetto ma una bella ciambella straripante di zucchero.

Quindi non potevo rinunciare a questa occasione e ho sperimentato le prime ciambelle della mia vita, con una nota un po’ particolare: l’aggiunta di mirtilli rossi disidratati (che in verità erano avanzati da questi biscotti e non sapevo come utilizzare)!

N. porzioni: 36 ciambelle

Tempo: 110 min

Ingredienti

  • 500 gr farina manitoba
  • 150 gr zucchero semolato
  • 200 gr patata lessata
  • 1 uovo
  • 50 ml latte
  • 150 ml acqua tiepida
  • 1 bustina lievito di birra liofilizzato
  • 100 gr mirtilli rossi disidratati
  • olio di semi di arachide (per friggere)

Istruzioni

  1. Miscelare la farina col lievito e 50 gr di zucchero, formare una fontana e schiacciarvi al centro la patata lessata. Versare il latte, l’uovo sbattuto e 150 ml di acqua tiepida.
  2. Impastare a lungo con le mani, aggiungendo altra acqua se necessario, fino ad ottenere un composto liscio ed elastico.
  3. Formare una palla, metterla in una ciotola, coprirla con un canovaccio inumidito (non a contatto con la pasta) e far lievitare per un’ora in un luogo tiepido.
  4. Riprendere l’impasto e aggiungervi i mirtilli disidratati, lavorandola un po’; quindi far riposare per 10 minuti.
  5. Stendere l’impasto col mattarello ad uno spessore di 1/2 cm e ricavare tante ciambelline con l’aiuto di due coppapasta o biccheri e lasciarle riposare altri 10 minuti, coperte da un canovaccio infarinato.
  6. Portare l’olio a temperatura e friggere poche ciambelle per volta, rigirandole un paio di volte, finchè saranno gonfie e dorate.
  7. Scolare le ciambelle su carta assorbente e rotolarle nello zucchero semolato rimasto.
  8. Servire subito finchè sono calde.


Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed per i commenti di questo post. TrackBack URL

Leave a comment




Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar Custom avatar